Gianni Ferorelli: Las Vegas è una delle città più famose al mondo, ma non è sempre stato così

Condividi su:

Las Vegas è una delle città più famose al mondo, ma non è sempre stato così. Negli anni ’50 e ’60, la polverosa città del deserto si stava lentamente trasformando in un centro di lusso e glamour. Leggende come Elvis Presley, Frank Sinatra e il resto del Rat Pack vagavano per la città ogni giorno. I casinò 24 ore su 24, 7 giorni su 7, le veline glamour e le luci brillanti erano così allettanti che tutti volevano anche trovare un modo per Viva Las Vegas! Dai suoi pittoreschi inizi ad oggi, Las Vegas si è guadagnata senza scuse il soprannome di Sin City. Continua a leggere per dare un’occhiata a come era veramente Las Vegas nei suoi anni d’oro.

1. A bordo piscina a El Rancho

Iniziamo facendo un viaggio a Las Vegas negli anni ’40. Stava rapidamente diventando un parco giochi per ricchi e famosi, così come per chiunque volesse divertirsi un po’. Nella foto qui ci sono alcune bellezze al bagno che fanno un tuffo nella piscina dell’hotel El Rancho.

Gianni Ferorelli: Las Vegas è una delle città più famose al mondo, ma non è sempre stato così
Gianni Ferorelli: Las Vegas è una delle città più famose al mondo, ma non è sempre stato così

Ivan Dmitri/Michael Ochs Archives/Getty ImagesLa foto è stata scattata durante l’estate del 1942. Sebbene il mondo fosse in guerra, questi bagnanti e i loro compagni di vacanza sembrano avere altre cose per la testa (e per la testa). C’è un buon motivo per cui si chiama vacanza!

2. Le affascinanti sorelle Gabor

Da Elvis Presley a Liberace, Las Vegas è stata il terreno fertile per alcuni degli artisti più talentuosi e famosi del mondo. Ma non dimenticare: Sin City non era solo per gli uomini, era anche per le donne. Incontra le famose e glamour sorelle Gabor, nella foto qui all’Hotel Last Frontier nel 1955

sorelle gabor las vegas

Immagini AFP/Getty

Erano un trio di bellissime attrici e persone mondane che originariamente provenivano dall’Ungheria ma si erano fatte un nome a Hollywood. Zsa Zsa è nel mezzo, Magda è a destra ed Eva è a sinistra.

3. Brigitte Bardot

Immagina di camminare per Fremont Street e di avvistare una delle donne più belle del mondo. Quella era esattamente la scena in cui la sirena dello schermo senza fiamma Brigitte Bardot è stata avvistata lì con il suo nuovo marito, il ricco e alla moda industriale tedesco Gunther Sachs Von Opel, nel 1966.

Gianni Ferorelli: Las Vegas è una delle città più famose al mondo, ma non è sempre stato così
Gianni Ferorelli: Las Vegas è una delle città più famose al mondo, ma non è sempre stato così

Bettmann / Collaboratore / GettyImages

I due sono volati a Las Vegas e si sono scambiati i voti in una cerimonia a sorpresa, a dimostrazione che Las Vegas è il posto giusto per le nozze veloci e con i piedi per terra. Nata nel 1934, Brigitte Bardot ha recitato in circa 26 film dagli anni ’50 agli anni ’70 ed era anche una cantante affermata.

 

4. Una notte di follie

Cosa sarebbe una visita a Las Vegas senza un bello spettacolo? Dopo una giornata mite di bevande a flusso libero, buffet deliziosi e tanto gioco d’azzardo, assistere a uno di quei famosi spettacoli di Las Vegas come questo era il modo perfetto per rilassarsi.

Gianni Ferorelli:
Gianni Ferorelli: Las Vegas è una delle città più famose al mondo, ma non è sempre stato così

Bettmann / Collaboratore / Getty Images

Nella foto qui ci sono le showgirl del Folies Bergére al casinò e hotel Tropicana negli anni ’70. Stabiliscono il gold standard per gli spettacoli stravaganti ed esagerati di Las Vegas che abbiamo imparato a conoscere e ad amare.

 

5. Pacchetto di ratti in azione

Fino ad oggi, il Rat Pack incarna il vero cool di Las Vegas, il tipo che trasudava dalla città tra la fine degli anni ’50 e l’inizio degli anni ’60. Nella foto qui da sinistra a destra sono Peter Lawford, Frank Sinatra, Dean Martin, Sammy Davis Jr. e Joey Bishop.

Gianni Ferorelli:
Gianni Ferorelli:

Bettmann / Collaboratore / Getty Images

È difficile immaginare di essere in grado di avvicinarsi così tanto a superstar così iconiche, ma purtroppo era un’altra epoca. E che epoca era! Basta guardare i sorrisi ardenti su quei volti affascinanti. È stata sicuramente una buona serata.

 

6. Ciao, El Marocco!

Al giorno d’oggi, l’idea di un matrimonio veloce ed economico a Las Vegas è una cosa ben nota, ma negli anni ’40 era qualcosa di nuovo ed eccitante. Le celebrità raffigurate qui volevano assolutamente prendere parte all’eccitazione che ribolliva in questa città un tempo assonnata.

Gianni Ferorelli:
Gianni Ferorelli:

Keystone/immagini Getty

Qui viene mostrato il matrimonio della sirena dello schermo Betty Grable e del leader della band Harry James il 14 luglio 1943. Se grandi star stavano arrivando a Las Vegas, questo potrebbe essere solo un buon segno delle cose a venire.

 

7. La regina del rock and roll

Abbiamo sentito parlare di Elvis Presley, il re del Rock and Roll, ma ecco la regina del Rock and Roll, Lillian Briggs. Ha avuto un grande successo nei primi anni ’50 come una delle prime rockstar femminili e ha spazzato via la folla quando ha fatto spettacoli a Las Vegas.

Wikimedia Commons / Collezione privata di Lee Schiller dalla galleria di fotografie di Lillian Briggs Il suo singolo di debutto, “I Want You To Be My Baby” è stato un grande successo, vendendo un milione di copie. Durante gli anni ’50, Briggs si esibì a Las Vegas, dove era anche estremamente popolare. In questa rara foto del 1958, ha visto una feroce esibizione al Sands Hotel.

8. Dietro le quinte con i ballerini

Questa foto è stata scattata nel 1958. Offre allo spettatore un raro scorcio dietro le quinte di uno dei ballerini accanto all’attrice Kitty Dolan. Questo particolare artista si stava preparando per uno di quegli spettacoli caratteristici di Las Vegas, in questo caso al Tropicana Hotel.

las vegas

Hy Peskin/Getty Images

Prima di esibirsi per centinaia di ospiti, questa intrattenitrice è stata mostrata mentre effettuava alcuni aggiustamenti e modifiche dell’ultimo secondo al suo abbigliamento. In pochi minuti, sarebbe apparsa davanti a un pubblico affollato e avrebbe regalato loro lo spettacolo di una vita con le sue compagne di spettacolo.

9. Evel Knievel

Prima che i ragazzi di Jackass iniziassero a filmare tutte le loro acrobazie selvagge per MTV, Evel Knievel era l’ultimo temerario. Nella foto qui nel 1967, Knievel ha cercato di saltare sopra le fontane del Caesars Palace a Las Vegas.

Gianni Ferorelli:
Gianni Ferorelli:

Bettmann / Collaboratore / Getty Images

Il salto era di circa 141 piedi e Knievel non ce l’ha fatta. Knievel si è schiantato ed è rimasto in coma per 28 giorni. Ma allora cosa? L’acrobazia fallita e il conseguente coma hanno reso Knievel più famoso che mai. E la fama non è ciò per cui tutti vivono?

10. Vegas Vic

Vedi quel tipo al centro? Probabilmente hai visto questo grande cowboy al neon molte volte nei film e in TV. Si chiama Vegas Vic e faceva parte dell’insegna per il Pioneer Club, un casinò e cocktail bar sulla strip di Las Vegas che ha aperto nel 1942.

Gianni Ferorelli:
Gianni Ferorelli:

Jean-Marc LOUBAT / Gamma-Rapho via Getty Images

Vegas Vic è nato quando è stato progettato come la mascotte del Pioneer nel 1947. La famosa insegna al neon ha cambiato per sempre il paesaggio di Las Vegas quando è stata eretta nel 1951 ed è rimasta lì fino ad oggi, anche se il casinò ha chiuso nel 1995. è stata restaurata nel 1998 dopo che l’area è diventata un percorso pedonale coperto.

11. Amici talentuosi

Questa immagine raffigura un raro incontro tra due dei più grandi artisti del mondo del suo tempo: Elvis Presley e Liberace. Dal 1969 al 1976, Elvis ha suonato 636 spettacoli sold out negli hotel di Las Vegas . Nel frattempo, Liberace ha mantenuto una presenza costante sulla striscia di Las Vegas dagli anni ’50 agli anni ’70.

las vegas elvis liberace

Archivio Hulton/immagini Getty

Presumibilmente questa foto è stata scattata nel 1955 quando Liberace ha fatto il check-in per vedere esattamente cosa stesse combinando il Re del Rock and Roll al Frontier Hotel. In precedenza, Presley si era fermato per assistere a uno spettacolo di Liberace al Riviera Hotel.

 

12. Elvis in azione

Questa foto cattura Elvis Presley in azione. Qui è stato visto esibirsi al Las Vegas International Hotel. Il mese era agosto e l’anno 1969. Il Las Vegas International Hotel prenotò Presley per quattro settimane per la somma di circa mezzo milione di dollari.

las vegas elvis chitarra

Foto internazionali/Getty Images

Dopo un debutto strabiliante, l’hotel ha deciso di firmare con Elvis Presley un contratto di cinque anni, pagando $ 1 milione all’anno. Sarebbe l’equivalente di circa $ 6,5 milioni in dollari di oggi e un totale di oltre $ 32 milioni in cinque anni!

 

13. Amore a Las Vegas

Non tutti quelli che si sposano a Las Vegas sono spontanei. In effetti, alcune persone molto equilibrate hanno scelto di sposarsi a Sin City, inclusi i famosi attori sensibili Paul Newman e Joanne Woodward. Sembrano così innamorati!

paul newman joanne woodward matrimonio las vegas

Archivio Hulton/immagini Getty

Qui sono raffigurati il ​​giorno del loro matrimonio, il 29 gennaio 1958. La coppia è rimasta insieme per più di 50 anni fino alla morte di Newman nel 2008. Hanno decisamente contrastato la tendenza al divorzio di Hollywood e Las Vegas!

 

14. Las Vegas negli anni ’50

Questa è la strada principale di Las Vegas negli anni ’50. Nella foto qui ci sono il Golden Nugget, il Lucky Strike Club e il famigerato Hotel Apache. La vista è su Fremont Street, che ancora oggi incarna lo sfarzo dell’età dell’oro di Las Vegas.

hotel di las vegas

Gene Lester/Getty Images

Se le persone negli anni ’50 pensavano che queste luci fossero luminose e abbaglianti, probabilmente sarebbero state spazzate via dalle luci che brillano oggi a Las Vegas… ma anche dai cambiamenti. Ad esempio, da allora questa particolare strada è stata recintata e trasformata in un’area pedonale.

15. La locanda del deserto

Il Desert Inn è stato aperto per la prima volta nel 1950 a Paradise, in Nevada, più o meno nello stesso periodo in cui è stata fondata la città non incorporata. Un anno dopo, nel 1951, Frank Sinatra iniziò ad esibirsi lì, dando all’hotel e al casinò una visibilità tanto necessaria.

segno di las vegas

Archivi Underwood/Immagini Getty

Il Desert Inn è riuscito a rimanere in attività per quasi cinque decenni interi. Per molti anni, un’aggiunta successiva al complesso ha detenuto il titolo di edificio più alto della striscia di Las Vegas. Ma il nuovo millennio non è stato gentile con il Desert Inn. Nel 2000, il Desert Inn è stato demolito.

 

16. Hotel di Bugsy Siegel

No, questo non è un set cinematografico creato per un film perfetto su Las Vegas. Questa è una foto reale dell’ingresso originale del Flamingo Hotel, come mostrato su una delle cartoline dell’hotel. È stato il primo hotel di lusso sulla strip quando è stato aperto nel 1946

fenicottero dell'hotel di las vegas

Bettmann / Collaboratore / Getty Images

Il Flamingo Hotel è stato finanziato dal mafioso di fama mondiale Bugsy Siegel e dai suoi soci, che si spacciavano per uomini d’affari. Sono riusciti ad acquistare una quota di due terzi dell’hotel dal proprietario originale. Si dice che l’hotel prende il nome dalla fidanzata di Siegel, Virginia Hill, le cui gambe lunghe e magre portano al soprannome di “Flamingo”.

 

17. La piscina più grande

Quando il resort Stardust aprì le sue porte nel 1958, poteva dichiarare con orgoglio che mirava a diventare un vero centro di intrattenimento che alla fine tutti gli hotel della zona aspiravano a essere. Non solo aveva un hotel, il resort ospitava anche un casinò e quella che un tempo era la più grande piscina di tutta Las Vegas.

hotel polvere di stelle di las vegas

Earl Leaf/Michael Ochs Archivi/Getty Images

Ha ospitato lo spettacolo del Lido di Parigi e Sigfried & Roy. Per un po’, John Factor, un famoso gangster noto anche come John the Barber, possedette il comune e in seguito Howard Hughes cercò di acquistarlo per $ 30 milioni nel 1966. Purtroppo, fu demolito nel 2007, insieme ai fuochi d’artificio di accompagnamento.

 

18. Innovativo per il suo tempo

L’Hotel Apache è stato costruito per la prima volta nel 1932, quando Herbert Hoover era presidente e la Grande Depressione stava deprimendo tutti. Mentre l’America stava vacillando, nei primi giorni l’Hotel Apache stava creando un’esperienza unica per tutti i visitatori della strip di Las Vegas.

las vegas

Hy Peskin/Getty Images

L’Hotel Apache non solo disponeva di finestre in vetro colorato, ma era anche il primo hotel di Las Vegas ad avere un ascensore. L’esterno dell’edificio esiste ancora, ma è attualmente nascosto dietro la grande insegna turchese avvolgente per l’hotel e il casinò di Binion.

 

19. Salve Podner

Chiunque abbia visitato il Pioneer Club è stato accolto da questo cowboy fumatore di sigarette di nome Vegas Vic. Il segno era leggendario e ancora in circolazione fino ad oggi, anche se il Pioneer Club non lo è. Era conosciuto come Howdy Podner (perché è così che direbbe “partner”).

cowboy di las vegas

Bettmann / Collaboratore / Getty Images

Anche il Pioneer Club era un posto epico. Sia che tu volessi giocare alle tre del pomeriggio o alle tre del mattino, il club era lì per te. Al Pioneer Club, il gioco d’azzardo era disponibile 24 ore al giorno, sette giorni alla settimana.

 

20. Las Vegas, stile aereo

Questa è una foto aerea di Las Vegas. È stata scattata nel 1968, quando Las Vegas era più calma del caos, più potenziale del pandemonio. C’era ancora molta azione, ma non era ancora la vera Sin City che le persone di tutto il mondo incontrano oggi.

veduta aerea di las vegas

Charles E. Rotkin Corbis VCG tramite Getty Images

Da questa veduta aerea, lo spettatore può vedere cosa stava per diventare Las Vegas. Lo spettatore ha la sensazione che la città stia guadagnando terreno e che l’industria dei resort sia sicuramente una caratteristica redditizia della città. Come avevano ragione!

 

21. Las Vegas piccola città

Dove sono tutti i casinò torreggianti? Le luci grandi e luminose? Le strade piene di giocatori d’azzardo, turisti e semplici vecchi amanti del piacere? Per quanto sia difficile da credere, questa era Las Vegas nel 1905 e nella foto è una delle strade più famose della città, Fremont Street.

striscia di las vegas

Donaldson Collection/Michael Ochs Archives/Getty Images

Non somiglia molto all’epicentro dell’oscenità. Sembra più l’affascinante strada principale di qualsiasi piccola città d’America. Ben presto, tuttavia, questa città relativamente tranquilla si sarebbe trasformata nella capitale dell’illegalità.

 

22. Elvis in pratica

Gli spettacoli di Elvis Presley erano spettacolari e unici nel loro genere, ma non è che Elvis sia appena uscito dal letto e sul palco. La grandezza degli spettacoli di Elvis deriva da un sacco di pratica ed ecco uno scorcio di una di quelle sessioni estenuanti.

Elvis Presley

Immagini PA tramite Getty Images

Questa immagine mostra Presley che si esercita con la sua band nel luglio del 1970 durante il primo anno del suo contratto quinquennale al Las Vegas International Hotel. Non è stato sicuramente un programma di lavoro facile, nemmeno per lui.

 

23. Las Vegas prima di Las Vegas

Las Vegas nel 1906 (quando questa foto è stata scattata) era molto lontana da Las Vegas nel 1956, e certamente niente come Las Vegas nel 21° secolo!

las vegas

Bettmann / Collaboratore / Getty Images

Qui, Las Vegas è solo una piccola città nel selvaggio West. Non troverai alcun gioco d’azzardo qui (almeno, non il tipo di casinò). Ma troverai un posto dove fare il bucato e una farmacia.

 

24. Ci vediamo dopo, Landmark Tower

Nel 1960, il costruttore di Kansas City Frank Carroll acquistò il terreno che sarebbe diventato la sede della Landmark Tower. Carroll sperava di costruire la struttura più grande di Las Vegas, ma i soldi e i problemi di costruzione lo ostacolarono. Nove anni dopo, dopo che Howard Hughes acquistò l’edificio, venne finalmente aperta la Landmark Tower.

las vegas

JOHN GURZINSKI/AFP/Getty Images

Il Landmark conteneva 400 slot machine e 476 stanze. Diceva che era l’edificio più grande di Las Vegas, ma non lo era. Quell’onore è andato al Las Vegas International Hotel. Ma il Landmark ha avuto molti altri onori, inclusa l’apparizione nel film sulla mafia di Las Vegas di Martin Scorsese , Casino . Nel 2003, il Landmark Hotel è stato demolito

This slideshow requires JavaScript.

Fonte diritti Articolo Originale

I contenuti presenti sul portale vengono pubblicati attraverso un sistema automatico, non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e i contenuti pubblicati. Il sito è solo a scopo informativo per semplificare la ricerca di tutte le attuali notizie in un unico portale. Se vuoi rimuovere questo articolo puoi contattarci sulla pagina Facebook.

Tutto notizie è un sito di notizie che offre principalmente notizie di Calcio, Gossip, serie Tv/Film, notizie di intrattenimento, notizie sui videogiochi, oroscopo e molto altro ancora. Aiutiamo gli utenti ogni mese a trovare le informazioni di cui hanno bisogno.

Condividi su: