Green pass obbligatorio al lavoro, quando arriva il nuovo decreto legge

Condividi su:

Il testo del nuovo decreto legge sul green pass renderà obbligatorio il certificato anche nei luoghi di lavoro pubblici e nelle aziende private, ma non è ancora chiaro quando arriverà il provvedimento del governo Draghi in Gazzetta Ufficiale e quando entreranno in vigore le nuove regole sull’estensione del certificato, se a settembre o a ottobre. Dissapori nella maggioranza potrebbero ritardare la decisione.

Quando arriva il nuovo decreto legge Draghi sul green pass obbligatorio nei luoghi di lavoro

Secondo le ultime indiscrezioni di stampa, il premier Mario Draghi ha intenzione di tirare dritto sulla linea dura, quella che prevede l’allargamento del green pass obbligatorio per i dipendenti pubblici e delle aziende private con un nuovo decreto legge da far entrare in vigore tra la fine del mese (il 27 settembre una delle date ipotizzate) e l’inizio di quello successivo (il 4 ottobre, la seconda opzione). Per arrivare a un testo condiviso però si attende la riunione della cabina di regia, inizialmente programmata per giovedì 9 settembre. Dopodiché la bozza dovrà passare dal Consiglio dei Ministri.

A scombinare il calendario potrebbero essere però le polemiche interne alla compagine di governo. Durante la conversione in legge del primo decreto sul green pass, quello valido dallo scorso agosto, la Lega ha votato l’emendamento di Fratelli d’Italia sull’abolizione dell’obbligo nei ristoranti al chiuso. Questo cambiamento delle regole è stato bocciato dalla Camera dei Deputati, ma la manovra del Carroccio ha mandato su tutte le furie il Pd. Si attende quindi una resa dei conti politica, che potrebbe far slittare la cabina di regia sul nuovo decreto legge dedicato al green pass e anche l’arrivo della bozza del testo.

Cosa cambia a ottobre con il nuovo decreto: obbligo di green pass per i dipendenti pubblici?

All’indomani dell’intoppo in aula, Mariastella Gelmini, titolare del dicastero per gli Affari regionali, conferma che l’orientamento del governo Draghi è l’estensione del green pass. “Ci stiamo lavorando e si sta facendo un approfondimento”, dice. Esistono però sfumature all’interno della maggioranza, sulle misure ipotizzate per i diversi settori.

Il ministro per la Funzione Pubblica Renato Brunetta preme per una fine dello smart working in tempi brevi per la stragrande maggioranza degli statali (solo per il 15% rimarrebbe il lavoro agile), con l’introduzione contestuale del green pass obbligatorio per coloro che torneranno negli uffici pubblici. C’è invece chi lo vorrebbe solo per i lavoratori al contatto con il pubblico, come quelli agli sportelli. La maggioranza è concorde poi a confermare il certificato verde per il personale della scuola, a escluderlo per gli studenti (anche delle superiori) e a rinnovare l’obbligo infine per chi frequenta l’università.

Il green pass obbligatorio nelle aziende private

Sul fronte dei lavoratori privati, i vertici di Confindustria dicono sì all’estensione dell’obbligo, quando ci sarà un nuovo decreto sul green pass, ma è ancora in corso il confronto all’interno dell’associazione di categoria. Probabile l’introduzione del certificato verde per il personale impiegato nei luoghi al chiuso dove il green pass è già obbligatorio per i clienti (ma non per chi lavora): bar e ristoranti, piscine, palestre, centri culturali e via dicendo.

Trasporti pubblici con il pass?

L’altro aspetto che potrebbe entrare nel testo del nuovo decreto legge Draghi è il green pass obbligatorio per chi lavora sui mezzi di trasporto, come aerei, traghetti e treni a lunga percorrenza, dove ad oggi solo i passeggeri devono avere il “lasciapassare Covid”, non i conducenti o il personale di bordo. Si discute inoltre sull’estensione per bus, tram, metro, treni regionali, dove oggi non serve il green pass, ma sembra improbabile un cambiamento delle regole, per la difficoltà di controlli in questi settori.


Fonte diritti Articolo Originale

I contenuti presenti sul portale vengono pubblicati attraverso un sistema automatico, non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e i contenuti pubblicati. Il sito è solo a scopo informativo per semplificare la ricerca di tutte le attuali notizie in un unico portale. Se vuoi rimuovere questo articolo puoi contattarci sulla pagina Facebook.

Tutto notizie è un sito di notizie che offre principalmente notizie di Calcio, Gossip, serie Tv/Film, notizie di intrattenimento, notizie sui videogiochi, oroscopo e molto altro ancora. Aiutiamo gli utenti ogni mese a trovare le informazioni di cui hanno bisogno.

Condividi su: