Il meglio del catalogo Sky: i nostri consigli

Il catalogo Sky offre novità imperdibili per gli amanti delle serie tv e cofanetti completi per rivedere i tuoi titoli preferiti tutti d’un fiato. Essendoci l’imbarazzo della scelta, ecco il meglio del catalogo Sky secondo noi di Tvserial.it. Le serie in onda in questo momento sono disponibili anche on demand e su Sky Go e in streaming su NOW.

Le novità dell’estate su Sky Atlantic, Sky Serie e Sky Investigation

Partiamo dalle novità in onda da quest’estate. Spiccano le produzioni targate Sky Original come I Hate Suzie, in onda dal 3 luglio su Sky Atlantic. La serie ha per protagonista Billie Piper (Diario di una squillo per bene, Penny Dreadful) che interpreta Suzie Pickles, un’attrice televisiva resa famosa dal ruolo di Captain Brea in una serie dal titolo “Quo Vadis”. Idolo di milioni di ragazzini da quando era una teenager, Suzie si ritrova a fare i conti con l’hackeraggio del suo smartphone quando finiscono in Rete alcune sue foto piuttosto compromettenti.

Dal 1° luglio si sono inoltre accesi due nuovi canali dedicati alle serie tv su Sky: Sky Serie e Sky Investigation, che affiancano Sky Atlantic offrendo novità assolute e veri must per gli amanti della serialità televisiva.

A destra: Ashley Walters (Ronnie Pike) in una scena di “Bulletproof”, in onda su Sky Investigation. Credits: Sky Italia
A destra: Ashley Walters (Ronnie Pike) in una scena di “Bulletproof”, in onda su Sky Investigation. Credits: Sky Italia

Bulletproof è uno dei titoli Sky Original inediti in onda sul neonato Sky Investigation (canale 114) a partire dal 4 luglio. Ronnie Pike (Ashley Walters) e Aaron “Bish” Bishop (Noel Clarke) sono amici da una vita e lavorano fianco a fianco in qualità di detective per conto della NCA, la National Crime Agency inglese. Nonostante le abissali diversità caratteriali e di estrazione sociale, Ronnie e Bish sono un duo formidabile (e a tratti comico) in grado di consegnare alla giustizia alcuni dei criminali più pericolosi del Paese.

Sempre sul fronte dei titoli Sky Original, l’intrigante Temple merita una visione. Si tratta di un drama inglese in onda a partire dal 9 luglio su Sky Atlantic in grado di combinare le atmosfere crime all’elemento medical. Il celebre chirurgo Daniel Milton (Mark Strong) opera presso la Temple Underground Station, una stazione della metropolitana di Londra che nasconde un segreto. Un dedalo di tunnel che si snoda proprio lì sotto, dimenticato da tutti, viene trasformato dal protagonista in una vera e propria clinica clandestina, dove vengono operati i pazienti che non vogliono o non possono essere curati presso strutture qualificate, optando per le cure somministrate dal dottor Milton sottoterra.

Oltre ai titoli Sky Original, noi di Tvserial.it ti consigliamo di non perdere il comedy-thriller L’Assistente di Volo – The Flight Attendant con protagonista Kaley Cuoco, in onda dal 1° luglio su Sky Serie. Da guardare anche Coroner, serie crime canadese in onda dal 2 luglio su Sky Investigation con protagonista Serinda Swan. Per chi ama i period drama con un tocco di mistero suggeriamo il viaggio nella Nuova Zelanda di Metà Ottocento de I Luminari – Il Destino nelle Stelle con Eva Green, Eve Hewson e Himesh Patel, trasmesso dal 7 al 21 luglio su Sky Serie.

I cofanetti delle serie tv complete da non perdere su Sky

Patrick Dempsey (Dominic Morgan) in una scena di
Patrick Dempsey (Dominic Morgan) in una scena di “Diavoli”. Credits: Antonello&Montesi e Sky Italia

Per gli appassionati di serie tv, le maratone sono un vero e proprio must. Grazie ai cofanetti, puoi riguardare titoli recenti o iconici del piccolo schermo tutti d’un fiato. Qualche esempio? Le otto stagioni de Il Trono di Spade, la serie cult targata HBO tratta dalla saga fantasy di George R.R. Martin, o le sei stagioni di Sex and the City, con le quattro amiche di New York più famose della tv.

E ancora, tra i cult che non puoi non aver visto almeno una volta nella vita c’é I Soprano, con il compianto James Gandolfini nel ruolo di Tony Soprano, un boss della mala italoamericana nel New Jersey. Le vicende che lo riguardano sono del tutto sui generis perché, nonostante il ruolo di losco potere, è vittima di nevrosi e soggetto ad attacchi di panico che lo portano a doversi aprire con una psicoanalista.

È un racconto duro e spietato della società americana e del suo rapporto con il crimine e il traffico della droga quello di The Wire. Con una struttura del tutto orizzontale, senza casi di puntata, la serie targata HBO segue le indagini del Detective Jimmy McNulty, interpretato da Dominic West, in quel di Baltimora.

Ancor più d’impatto è Oz, la serie realizzata tra il 1997 e il 2003 e  ambientata in un carcere di massima sicurezza: l’Oswald Correctional Facility, comunemente chiamato Oz, da cui il titolo. Per molti il racconto dell’orrore quotidiano tra le mura di questa prigione ha cambiato la storia della tv. Oz è la prima serie HBO con una durata di 55 minuti a episodio e con una carica di originalità mai vista prima in cui il Bene e il Male sono messi perennemente in discussione.

Più recente, ma erede di questi racconti dai contorni non del tutto definiti tra ciò che è giusto e quello che è sbagliato, è True Detective. La serie antologica, creata e scritta da Nic Pizzolatto, ha riscosso dal 2014 a questa parte un grande successo di critica e di pubblico. Ormai è un cult, grazie a una prima stagione forte dei volti di Matthew McConaughey e Woody Harrelson, che interpretano rispettivamente Rustin Cohle e Martin Hart, i detective protagonisti.

Pluripremiata è anche True Blood, creata dal premio Oscar Alan Ball. La serie ci porta in una cittadina fittizia della Louisiana, Bon Temps, affrontando una tematica cara agli amanti del genere fantasy: come possono convivere gli esseri umani e i vampiri? L’attrice vincitrice di un Oscar nel 1994 per Lezioni di piano, Anna Paquin, qui interpreta Sookie Stackhouse, una giovane cameriera in grado di leggere nel pensiero che si innamora proprio di un vampiro, l’affascinante Bill Compton, ed entra così in contatto con il mondo soprannaturale.

Per chi è appassionato di gialli, invece, una chicca da non perdere è l’adattamento televisivo del romanzo “Una famiglia felice” di Jean Hanff Korelitz. A New York è ambientata la storia di una coppia dell’upper class newyorkese, Grace e Jonathan Fraser, la cui vita a un certo punto viene stravolta da un omicidio. È questa la premessa di The Undoing – Le verità non dette, con Nicole Kidman e Hugh Grant.

Per restare nel genere del thriller psicologico, ancora targato HBO, nel catalogo di Sky c’è anche Sharp Objects, che ci porta nei meandri di un passato in cui sono scomparsi due adolescenti. Sta alla giornalista protagonista, Camille Preaker, interpretata da Amy Adams, indagare su quanto successo. La serie è l’adattamento dell’omonimo romanzo del 2006 di Gillian Flynn, che è anche l’autrice di Gone Girl, il libro da cui è stato tratto il film con Ben Affleck e Rosamund Pike.

Di questo passo, come non citare Big Little Lies, serie targata HBO, vincitrice di quattro Golden Globe e otto Emmy? Anche in questo caso la vicenda ruota intorno a una morte improvvisa. Chi si trova a fare i conti con la tragedia sono tre madri, interpretate da Reese Witherspoon, Nicole Kidman e Shailene Woodley. Nel cast spiccano anche  Zoë Kravitz e Laura Dern. La prima stagione è un adattamento del romanzo Big Little Lies (Piccole grandi bugie) del 2014 di Liane Moriarty.

A proposito di crimini, se non hai mai guardato Dexter e ti piace il genere, è tempo di farlo, in vista dell’attesissimo revival composto da dieci episodi inediti che arriveranno in autunno su Sky. Dexter Morgan (Michael C. Hall) è un serial killer con un codice etico tutto suo. Perito ematologo della polizia di Miami, uccide segretamente i criminali che sono sfuggiti all’attenzione della legge.

Gli amanti del genere western, invece, andranno a nozze con Yellowstone. Questa saga famigliare, con il premio Oscar Kevin Costner nei panni del protagonista John Dutton, vanta paesaggi meravigliosi che fanno venir voglia di prendere l’aereo per il Montana (o meglio, per lo Utah, dove è girata la serie).

Per un mix di pathos e azione ti consigliamo Spartacus, ambientata nell’Antica Roma, mentre per i fan del genere è imperdibile il thriller finanziario Diavoli, con Alessandro Borghi, Patrick Dempsey e Kasia Smutniak.

Tra i cofanetti disponibili nel catalogo Sky non manca la fantascienza con le tre stagioni di Westworld – Dove tutto è concesso, serie che porta la firma di Jonathan Nolan e Lisa Joy e il cui soggetto prende spunto dall’omonimo film del 1973 scritto e diretto da Michael Crichton (titolo italiano Il mondo dei robot).

Una novità Sci-Fi che ha debuttato in Italia l’8 febbraio 2021 su Sky Atlantic è Raised by Wolves – Una nuova umanità. Prodotta da Ridley Scott, che dirige anche i primi due episodi, vede nel cast Amanda Collin, Abubakar Salim e Travis Fimmel nei rispettivi ruoli di Madre, Padre e Marcus Drusus. Madre e Padre sono due androidi che lasciano una Terra devastata dalla guerra con una missione: creare su un nuovo pianeta una colonia di bambini umani. Il titolo è già stato rinnovato per una seconda stagione, come The Nevers, altra serie fantascientifica targata HBO e trasmessa su Sky questa primavera. Creata da Joss Whedon, The Nevers è ambientata in una Londra Vittoriana in cui vivono esseri umani, per la maggior parte donne, improvvisamente dotati di poteri sovrannaturali che ogni giorno devono lottare per la propria sopravvivenza.

I grandi successi internazionali del catalogo Sky

Da sinistra: Victoria Hamilton (Anna Marshall) e Robert Carlyle (primo ministro Robert Sutherland), in una scena di “Cobra - Unità Anticrisi”. Credits: Sky Italia
Da sinistra: Victoria Hamilton (Anna Marshall) e Robert Carlyle (primo ministro Robert Sutherland), in una scena di “Cobra – Unità Anticrisi”. Credits: Sky Italia

A proposito di sci-fi, se non vedi l’ora di partire per una galassia lontana e abbracciare un futuro quanto mai incerto, ti consigliamo di iniziare la visione di Intergalactic, una produzione Sky Original.

Il domani è sempre un’incognita. The Race – Corsa mortale pur proiettandoci in una realtà distopica in un avvenire indefinito ha qualcosa di tristemente familiare. I protagonisti di questa serie sono costretti a rispettare un coprifuoco: una misura straordinaria per non essere contagiati da un virus le cui origini sono ignote…

Più introspettiva è Patrick Melrose, titolo che prende il nome dal suo protagonista, interpretato da Benedict Cumberbatch, che sarà sempre ricordato anche per il ruolo di Sherlock Holmes nella serie BBC. Patrick Melrose è un aristocratico londinese, ossessionato dalle sue dipendenze e i demoni del passato. La serie è un libero adattamento della saga letteraria I Melrose di Edward St Aubyn, composta da quattro romanzi: Never Mind (1992), Bad News (1992), Some Hope (1994), Mother’s Milk (2005).

Sempre la Gran Bretagna fa da sfondo a due grandi successi disponibili nel catalogo di Sky. Gangs of London fa per te se ami le serie gangster: quando Finn Wallace (Colm Meaney), capo di una banda criminale, viene a mancare chi sarà all’altezza del delicato compito di preservare l’equilibrio tra le organizzazioni della malavita? Dall’altro capo della barricata rispetto ai delinquenti c’è invece chi cerca di garantire la sicurezza dei cittadini: Cobra – Unità anticrisi è una serie che, forte dei volti di Victoria Hamilton e Robert Carlyle, ci porta nelle retrovie della complessa gestione di una crisi sociale e istituzionale dopo una terrificante tempesta solare.

E ancora Hausen, una fiaba horror in otto episodi che racconta di Juri e suo padre Jaschek dopo il trasferimento in un complesso residenziale “posseduto”, e poi Catch-22, che ci tiene incollati allo schermo: se sei un aviatore della US Air Force durante la Seconda Guerra Mondiale e vuoi evitare a tutti costi le missioni, arrivando anche a spacciarti per matto, incappi nel paradossale Comma-22, come il protagonista John Yossarian, interpretato da Christopher Abbott. Secondo questa legge militare, infatti, “chi è pazzo può chiedere di essere esentato dalle missioni di volo, ma chi chiede di essere esentato dalle missioni di volo non è pazzo”, in quanto perfettamente consapevole dei rischi che corre in guerra. Catch-22 è prodotta da George Clooney, che interpreta anche il generale Scheisskopf, con la partecipazione di Giancarlo Giannini. Quest’ultimo è anche nel cast di “Impero”, la nuova serie Sky Original che racconta i retroscena del calciomercato e che arriverà su Sky prossimamente.

Con le prime due stagioni di A Discovery of Witches – Il manoscritto delle streghe trovi pane per i tuoi denti se ami il genere fantasy a sfondo romantico. Basata sulla saga di romanzi “Trilogia delle anime” di Deborah Harkness, questa serie racconta come streghe, vampiri e demoni un tempo riuscissero a convivere con gli uomini, pur restando nascosti. Quei giorni sono finiti, ed è tempo di cercare un altro equilibrio, pena l’estinzione. Teresa Palmer interpreta la giovane ricercatrice Diana Bishop, che scopre di essere una strega e deve imparare a gestire al meglio i suoi poteri. Nonostante le relazioni tra creature di diverse specie siano proibite, al cuore non si comanda. Diana si innamora, ricambiata, del vampiro Matthew Clairmont, interpretato da Matthew Goode, già visto in altre serie di successo come The Crown, Downton Abbey e The Good Wife. A Discovery of Witches – Il manoscritto delle streghe, rinnovata per una terza e ultima stagione che andrà in onda prossimamente su Sky Atlantic, ha un fascino unico per noi italiani perché alcuni passaggi della storia sono ambientati a Venezia, dove sono state effettivamente girate alcune scene.

A metà strada tra Storia e fantasy si colloca Britannia. La serie ripercorre quanto accaduto, in chiave pop e con un tocco di magia, tra l’impero romano guidato dal generale Aulo Plauzio, le tribù celtiche e i Druidi. Cosa succede quando i romani invadono la Britannia intorno al 40 d.C.? La terza stagione è in arrivo prossimamente su Sky.

Le produzioni e co-produzioni italiane nel catalogo Sky

Kasia Smutniak (Livia Drusilla), in una scena di “Domina”. Credits: Antonello & Montesi e Sky Italia.
Kasia Smutniak (Livia Drusilla), in una scena di “Domina”. Credits: Antonello & Montesi e Sky Italia.

Sempre Roma e la sua storia fanno da sfondo a una serie molto diversa, meno fantasy e più biografica, con protagonista la splendida Kasia Smutniak nei panni Livia Drusilla: Domina. Da ragazza ingenua che era, Livia col tempo diventa la donna più influente dell’impero. La sua arma più potente? Il desiderio di vendetta del padre e la volontà di lasciare il potere nelle mani dei suoi figli. Scoprirà a sue spese che proprio il potere è un’arma a doppio taglio.

Un altro titolo disponibile nel catalogo Sky ci porta ancora più indietro nella storia di Roma: si tratta di Romulus, un avvincente racconto della nascita di Roma che adotta una chiave del tutto inedita. Matteo Rovere è dietro la macchina da presa di una serie tutta italiana ma girata in protolatino. Al momento sono in corso le riprese della seconda stagione.

Ben più attuale e amatissima dal pubblico nostrano e internazionale è Gomorra – La Serie. Tratta dall’omonimo bestseller di Roberto Saviano, non risparmia i dettagli più crudi della lotta senza pietà per il potere tra clan camorristici. Per ora sono disponibili le prime quattro stagioni, in attesa dell’ultimo, attesissimo capitolo in onda a novembre su Sky. Intanto puoi recuperare Romanzo Criminale – La serie, diretta da Stefano Sollima e basata sull’omonimo romanzo del giudice Giancarlo De Cataldo. Vero e proprio cult per gli amanti del genere gangster e noir, trae spunto dalle vicissitudini della Banda della Magliana, realmente esistita a partire dalla seconda metà degli anni Settanta. Finzione e vicende reali avvenute in Italia sono lo spunto alla base della trilogia ideata da Stefano Accorsi, 1992-1993-1994, che narra di un triennio che ha cambiato per sempre il nostro Paese, mostrandone il complesso scenario politico, a partire dallo scandalo di Mani Pulite.

Sempre per la regia di grandi nomi nostrani, è Luca Guadagnino che firma We Are Who We Are. Ambientata in una base militare americana in Veneto, questa serie Sky Original, racconta le amicizie e le prime cotte di due ragazzi americani alle prese con la scoperta della propria identità, senza etichette.

Apprezzatissima Speravo de morì prima – La serie su Francesco Totti, con Pietro Castellitto che interpreta il suo idolo calcistico e “gladiatore” della Roma per rendere omaggio alla vita – professionale e personale – di un grande campione italiano.

Infine, un consiglio che diamo a chi ha voglia di fermarsi un attimo e riflettere su se stesso. Con In Treatment Italia, guidati da uno straordinario Sergio Castellitto nei panni dello psicanalista Giovanni Mari, hai a disposizione tre stagioni di sedute per fare ordine nei pensieri, attraverso le vicende più o meno traumatiche, ma sempre toccanti, dei pazienti che incontra settimana dopo settimana.

Per guardare questi e tutti gli altri titoli presenti nel catalogo, scopri come abbonarti a Sky.

Fonte Articolo Originale

I contenuti presenti sul portale vengono pubblicati attraverso un sistema automatico, non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e i contenuti pubblicati. Il sito è solo a scopo informativo per semplificare la ricerca di tutte le attuali notizie in un unico portale. Se vuoi rimuovere questo articolo puoi contattarci sulla pagina Facebook.

Tutto notizie è un sito di notizie che offre principalmente notizie di Calcio, Gossip, serie Tv/Film, notizie di intrattenimento, notizie sui videogiochi, oroscopo e molto altro ancora. Aiutiamo gli utenti ogni mese a trovare le informazioni di cui hanno bisogno.