‘Loki’ Episodio 6 Recensione: Il MCU non sarà mai lo stesso

Il logo Loki circondato da sei loghi Review Geek
Disney / Recensione Geek

Siamo arrivati ​​al finale di stagione di Loki. Questo è quello che finisce dove è iniziato e inizia dove finisce. Ma prima che l’episodio sia finito, l’MCU sarà cambiato per sempre. È una conclusione prevedibile, ma più forte per questo. E più di ogni altra serie, Loki prepara tutto a venire.

Avvertimento: Questa è una recensione di una serie tv in corso e conterrà spoiler

L’ultima volta su Loki

Loki classico.
Disney

L’ultima volta che ci siamo lasciati con Loki, i due Loki e Sylvie si sono trovati nel “vuoto” e hanno circondato altre varianti di Loki. Il clou è stato Classic Loki, magistralmente interpretato da Richard E. Grant. Ahimè, è morto. (O l’ha fatto!?)

Ma il suo sacrificio ha spianato la strada a Loki e Sylvie per incantare Alioth e aprire una porta verso la fine dei tempi. Passano attraverso, sperando di trovare la persona veramente dietro la TVA. Nel frattempo, Morbius è tornato alla TVA per bruciare tutto.

L’inizio della fine, la fine dell’inizio

Questo episodio di Loki trasmette le sue intenzioni fin dall’inizio. Ogni episodio di film e serie Marvel inizia con l’ormai famoso logo Marvel, con clip dell’MCU. Ma questa volta, l’audio è diverso. Durante l’intera sequenza, ascolterai citazioni da molti dei film e delle serie MCU. Ma a metà strada, le citazioni di individui della vita reale iniziano a farsi strada. Il nostro universo sanguina nell’MCU. E questo stabilisce esattamente dove sta andando il finale.

Siamo trattati attraverso una sequenza visivamente emozionante che ci fa saltare da una galassia di buchi neri a un’altra prima di passare attraverso una sequenza di viaggio, non diversamente da di Stargate famoso look da “viaggio tra le stelle”. Infine, diamo una buona occhiata al misterioso castello alla fine dei tempi e ci sono un sacco di dettagli da bere. Le finestre ricordano il Sanctum Santorum di Doctor Strange e la linea temporale letterale avvolge l’intera isola fluttuante nello spazio. E questo è un dettaglio interessante perché sembra un cerchio, senza inizio e senza fine.

Loki e Sylvie fanno un respiro profondo ed entrano nella villa, con l’intento di uccidere la persona responsabile della TVA e di tutto quello che hanno passato. Chi trovano? Miss Minuti, l’orologio parlante olografico. Sapevo che stava mentendo nell’ultimo episodio. Ma non c’è lei dietro a tutto questo; sta lavorando per quella persona. Si offre di far esistere in qualche modo entrambi i Loki in una linea temporale perfetta, dove il nostro Loki sconfigge i Vendicatori e Thanos, e Sylvie vive una vita di felicità. Ma non le credono.

E infine, incontriamo il “grande cattivo”, e non è altro che Kang il Conquistatore Colui Che Rimane. Ragazzo, questa svolta mi ha infastidito all’inizio.

Non non Kang il Conquistatore

Loki e Sylvie affrontano un nemico invisibile.
Disney

In più occasioni, il pensiero che Kang il Conquistatore sarebbe apparso in Loki ha visto smentite severe. E questo è tecnicamente vero, da un certo punto di vista. Non vediamo mai il nome “Kang” usato nello spettacolo, nemmeno nei titoli di coda. Invece, incontriamo “Colui che rimane”. Ma è essenzialmente Kang o almeno una variante.

Se non hai familiarità con i fumetti, Kang the Conquerer proviene dal 31° secolo ed è tra i cattivi più potenti (se non il più potente) che è all’altezza del nome. La sua tecnologia, inclusi i viaggi nel tempo, supera di gran lunga tutti i supereroi che conosciamo, persino Iron Man. E tra l’easter egg della “Qeng Tower” (Qeng diventa Kang), Alioth (che è associato a Kang) e Judge Renslayer (l’amante di Kang nei fumetti), è facile trarre conclusioni.

Queste conclusioni sono sostanzialmente confermate dalla storia di He Who Remains (brillantemente pronunciata da Jonathan Majors). Spiega che nel 31° secolo ha scoperto come passare da una linea temporale all’altra. Lì incontrò una variante di se stesso, che scoprì anche la stessa tecnologia. Sempre più di queste varianti si sono incontrate e hanno iniziato la ricerca insieme per il miglioramento di tutti.

Ma alcune delle sue varianti non erano così nobili e iniziarono una guerra che quasi distrusse tutto. Alla fine questa variante vinse la guerra scoprendo e sfruttando il potere di Alioth. Possiamo presumere che ciò significhi che Alioth ha mangiato tutte le altre varianti. Da quando Colui Che Rimane ha fatto tutto ciò che era in suo considerevole potere per impedire che una qualsiasi delle sue varianti esistesse di nuovo.

Pensaci per un momento: ecco un uomo che ha posto fine a innumerevoli vite, distrutto innumerevoli realtà e rimosso praticamente tutto il libero arbitrio dall’universo. Ma poi ha questo da dire ai Loki: “Sei venuto per uccidere il diavolo, vero? Beh, indovina un po’? ti tengo al sicuro. “E se pensi che io sia malvagio, beh, aspetta solo di incontrare le mie varianti.”

Proprio come Sylvie, questa variante sembra essere una combinazione di due personaggi comici: l’attuale “He Who Remains” che ha creato la TVA e ha mantenuto il flusso temporale, e Immortus, una variante di Kang che nella sua vecchiaia si è stancata di conquistare e ha scelto di “potare le realtà” per mantenere l’ordine.

Chi rimane è stanco

Allora, cosa vuole Colui Che Resta? Andare in pensione, in un modo o nell’altro. Suggerisce di aver mantenuto la linea temporale per innumerevoli millenni, di aver visto tutto e di sapere tutto, e ora ha finito. Vuole che qualcuno prenda il sopravvento, o deve morire, il che riporterà il multiverso.

Stava cercando la persona perfetta per raggiungere il suo obiettivo, e si scopre che sono due persone in una: i Loki. C’è Sylvie, che lo ucciderebbe sicuramente. E Loki, che avrebbe scelto di governare. E mentre abbiamo visto che Colui Che Rimane sembra davvero sapere tutto ciò che accadrà, incluso saltare via da ogni attacco e fornire una sceneggiatura di ogni parola detta, raggiungiamo un punto di svolta.

Dopo che He Who Remains ha finito di spiegare il suo obiettivo, raggiunge il momento oltre tutto ciò che sa. Non sa cosa accadrà dopo. Solo che i Loki hanno una scelta. Uccidilo e riporta indietro il multiverso, comprese tutte le sue varianti malvagie e terrificanti. Oppure prendi il suo posto e governa la linea temporale dalla Cittadella. Diventa il mostro che rimuove il libero arbitrio in nome del bene più grande.

Prevedibilmente la fine, sorprendentemente l’inizio

Loki e Sylvie davanti a un caminetto.
Loki

Abbiamo la storia di due Loki, uno che vuole solo governare e uno che vuole solo distruggere la persona che le ha rovinato la vita. Colui Che Rimane ha assolutamente ragione; se vuole morire o far subentrare qualcuno, questi sono i due che possono farlo accadere. Non è una sorpresa quando Sylvie cerca immediatamente di uccidere Colui che rimane.

E mentre non è una sorpresa vedere Loki cercare di fermarla, è una sorpresa vedere perché. Loki crede alla storia di Colui che resta. Ed è terrorizzato da cosa accadrà se lo uccidono. Per quanto orribile sia questa variante, ucciderlo scatenerà solo cattivi peggiori nell’universo. Non governa per il gusto di governare; vuole che Sylvie e lui stesso governino per il bene di tutti.

Combattono, e alla fine Sylvie vince baciando Loki e usando la distrazione per lanciarlo attraverso un portale temporale. La ragazza bacia il ragazzo per distrarlo abbastanza a lungo da rubare la cosa e raggiungere l’obiettivo è un tropo abusato. Ed è tutto più disgustoso quando sono davvero Loki che si baciano. E naturalmente, Sylvie uccide Colui che rimane. Sembra che non gli importi nemmeno. Dopotutto, dal suo punto di vista, questo riporterà alla guerra, che vincerà di nuovo, e tornerà a governare. Il tempo è un cerchio.

Se hai prestato attenzione, ovviamente, Sylvie ha vinto e ucciso Colui che rimane. Il prossimo film di Doctor Strange si intitola letteralmente Doctor Strange nel multiverso della follia. Il prossimo film di Spider-Man ha già confermato che presenterà i precedenti Spider-Men di altre continuità del film di Spider-Man. E Kang the Conquerer, sempre interpretato da Jonathan Majors, è già confermato per il prossimo film di Ant-Man, Ant-Man e la Vespa: Quantumania. Come risulta, Loki è un gigantesco allestimento per tutto ciò che verrà.

Dopo che Sylvie ha ucciso Colui che rimane, osserviamo il flusso temporale che circonda il ramo della cittadella sempre di più. È iniziato anche prima della sua morte, ma ora sta accadendo a un ritmo esponenziale. La povera Sylvie siede con uno sguardo sgomento; forse la sua vendetta non le ha portato conforto, dopotutto. Ma per quanto riguarda la TVA?

Ogni scelta ha delle conseguenze

Renslayer parla con Miss Minutes
Disney

Non è successo molto con la TVA durante l’episodio, ma quello che è successo ha creato le sue trame future. Mobius tornò per affrontare Renslayer e rivelare la verità agli agenti. Quest’ultima parte ha anche avuto successo, poiché Hunter B-15 li ha condotti dove vive la vera variante di Renslayer, rivelando che sono tutte varianti.

Ma non importa. Vedi, prima che Sylvie potesse uccidere Colui che rimane, ha lasciato un messaggio per Renslayer. Qualunque cosa dicesse l’ha cambiata, e lei si è allontanata dai portali per trovare il “libero arbitrio”. E Loki torna alla TVA, ma tutto cambia. Né Mobius né Hunter B-15 riconoscono Loki. E continuano a parlare di come “voleva che accadesse”. Quando Loki alza lo sguardo, le statue della lucertola Time Keeper sono sparite. Al suo posto c’è una statua di Kang. Oh ragazzo.

Tutto sta per cambiare nel MCU. Tutto ciò che sapevi può essere facilmente scartato. Ed è chiaro tra i film di cui sopra e il prossimo Cosa succede se serie; La Marvel intende abbracciarlo pienamente. Potremmo vedere il ritorno dei personaggi morti. Potremmo vedere altri cancellati dall’esistenza. E qualunque cosa sia Kang il Conquistatore, è probabilmente peggio di quanto Thanos sia mai stato.

A volte, Loki era faticoso, impassibile e troppo loquace. È sorprendente dire che quest’ultimo episodio, che ha visto la maggior parte delle chiacchiere, è stato probabilmente il più forte. Ha ottenuto il finale e ha impostato il futuro del MCU. E ci è voluto anche del tempo per confermare la seconda stagione di Loki. Non male, Marvel. non male.