Avellino.  

24 spettacoli teatrali, 22 concerti, esibizioni di danza, mostre d’arte, iniziative per bambini, cinema, presentazioni di libri e tanto altro.

Si è conclusa ieri sera, con l’anteprima Galà di Ciak White Days, la seconda edizione dell’#avellinosummerfest.

“In un periodo complicato e a tratti drammatico per il mondo della cultura – dichiara l’assessore agli Eventi Stefano Luongo – siamo riusciti a offrire una programmazione ampia e variegata, in massima sicurezza, seguendo letteralmente il drastico protocollo anti-covid.

Le oltre 10.000 presenze registrate in più di un mese attestano la saggezza di una scelta non semplice: rinunciare a grandi eventi per favorire micro spettacoli diversificati in vari luoghi della città.

Con la valorizzazione delle risorse che il nostro territorio ci offre, siamo felici di aver dato agli avellinesi l’opportunità di trascorrere giornate spensierate e piacevoli.

Grazie anche alle ultime novità governative, ora vogliamo riaprire il Teatro Carlo Gesualdo, con una bella rassegna culturale che ci accompagnerà per tutto l’inverno”.