Moda: il barocco minimal di Sportmax

Condividi su:

Da John Cage al balletto tra leggings e corsetti

(ANSA) – MILANO, 24 SET – Barocco e minimal sfilano insieme
sulla passerella di Sportmax, in una collezione che mira a
creare connessioni tra concetti opposti, come faceva John Cage
con la sua musica.
“Siamo partiti da chi ha avuto il coraggio di rompere gli
schemi prima di noi come John Cage e il suo compagno coreografo
Merce Cunningham che – spiega Grazia Malagoli – hanno creato
un’avanguardia rompendo la tradizione e unendo concetti
contrapposti. Noi l’abbiamo fatto unendo il minimal e il
Barocco, con una connessione che rende unico il lavoro sul
corpo”.
Così su una base estremamente pulita come un top o un
leggings si innestano pannelli scultorei lavorati a intarsio,
che Malagoli chiama “fragments’, mentre gli accessori
interpretano il mondo della danza, con i plateau altissimi
ispirati alle scarpette da balletto e i mezzi corsetti che si
appoggiano sugli abiti a fiori dai colori tenui. Allo stesso
modo il tubino di tulle va a velare il completo corsetto e
pantaloni, mentre la corsetteria con i suoi ganci invade
cappotti e blazer dalle spalle over. A sottolineare il mood
della collezione una location tutta bianca, vuota come il
silenzio del brano 4’33” di Cage, e una colonna sonora
appositamente composta da Teho Tehardo con la collaborazione di
Blixa Bargeld. (ANSA).


Fonte diritti Articolo Originale

I contenuti presenti sul portale vengono pubblicati attraverso un sistema automatico, non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e i contenuti pubblicati. Il sito è solo a scopo informativo per semplificare la ricerca di tutte le attuali notizie in un unico portale. Se vuoi rimuovere questo articolo puoi contattarci sulla pagina Facebook.

Tutto notizie è un sito di notizie che offre principalmente notizie di Calcio, Gossip, serie Tv/Film, notizie di intrattenimento, notizie sui videogiochi, oroscopo e molto altro ancora. Aiutiamo gli utenti ogni mese a trovare le informazioni di cui hanno bisogno.

Condividi su: