Niente panico: puoi continuare a utilizzare Windows 10 fino al 2025

Logo di Windows 10 su sfondo blu

Dopo che Microsoft ha annunciato Windows 11, diverse pubblicazioni ha dato l’allarme che il nuovo sistema operativo renderebbe obsoleti milioni di PC. Fortunatamente, puoi continuare a utilizzare l’hardware del tuo PC attuale in modo sicuro con Windows 10 per almeno altri quattro anni. Ecco perché.

Entro il 2025, il tuo PC attuale avrà almeno quattro anni

Microsoft ha fissato la data di fine del supporto di Windows 10 al 14 ottobre 2025. Dopo quel punto, Windows 10 non riceverà più nuovi aggiornamenti di sicurezza da Microsoft e Windows 10 sarà considerato “fine del ciclo di vita” (commercialmente morto).

Nel frattempo, Windows 11 funzionerà solo su CPU dalla fine del 2017 o prima, tra le altre funzionalità. Ciò ha portato diversi scrittori a proclamare che Microsoft sarà inutilmente orfana hardware del computer perfettamente buono, creando potenzialmente un inutile problema di rifiuti elettronici.

Ma ecco il punto: se hai un PC della fine del 2017 o più vecchio (circa quattro anni), in questo momento, quel PC avrà almeno otto anni quando Microsoft smetterà di supportare Windows 10 nel 2025. Quindi, hai un sacco di tempo per utilizzare il tuo PC attuale con Windows 10 prima del prossimo aggiornamento. Quattro anni sono tanti nel mondo della tecnologia!

Mentre alcune persone usano lo stesso PC per un decennio, molti scelgono di aggiornare molto prima. Secondo Statistia, la vita media di un PC desktop in questi giorni è circa 6 anni prima che venga sostituito con un aggiornamento, Windows 11 o meno. Fa parte di un modello che risale agli albori dell’industria dei PC.

RELAZIONATO: Quando Microsoft smetterà di supportare Windows 10?

Il ciclo di aggiornamento del PC senza fine

L’industria dei computer è stata coinvolta in un ciclo di aggiornamento senza fine sin dal suo inizio, a causa del rapido ritmo del progresso tecnologico nella tecnologia dell’informazione. Windows 95, in particolare, ha causato strizzare le mani nella stampa sul sistema operativo operating fame di 8 megabyte di RAM, che ha lasciato al freddo milioni di PC con Windows 3.1.

Siamo già stati qui con Windows 10: requisiti di sistema per Windows 10 Creator’s Update nel 2017 ha spinto ComputerWorld a lamentarsi che renderebbe obsoleti troppi PC. (Alla fine, Microsoft ha permesso ad alcune macchine leggermente più vecchie di continua a ricevere aggiornamenti di sicurezza.)

A dire il vero, i rifiuti elettronici sono un problema monumentale, ma i PC scartati del 2025 non saranno solo colpa di Windows 11. Anche se Microsoft non avesse mai rilasciato Windows 11, molte persone e organizzazioni abbandonerebbero comunque i loro computer di oltre otto anni nel 2025 poiché l’hardware si guasta e le nuove innovazioni stimolano gli aggiornamenti.

Scenari alternativi

Se desideri mantenere l’hardware del tuo PC attuale che non può eseguire Windows 11 fino a ottobre 2025 e oltre, hai alcune opzioni. Il primo è continuare a eseguire Windows 10 oltre quel punto, mettendo a serio rischio i tuoi dati a causa di vulnerabilità di sicurezza del software che non vengono corrette. Oppure, potresti sperare oltre ogni speranza che Microsoft estenda il supporto per Windows 10 oltre la sua data di fine vita iniziale come ha fatto con Windows XP e Windows 7 in passato a causa della loro popolarità.

Oppure, infine, potresti provare a eseguire un sistema operativo alternativo come Linux sul tuo hardware obsoleto. Non sarà il Windows con cui hai familiarità, ma salverà il tuo PC dal mucchio di rottami ancora per un po’.

Windows 11 o meno, tutto l’hardware del PC ha bisogno di un’eventuale sostituzione se vuoi stare al passo con la tecnologia più recente, ma avrai avuto una fantastica corsa di oltre otto anni con la tua macchina attuale, il che è abbastanza rispettabile in questa era di rapidi cambiamenti tecnologici.

RELAZIONATO: Il tuo PC non supporta Windows 11? Forse è il momento di provare Linux