Perché HBO Max sta per arrivare in mezza Europa ma non in Italia

Condividi su:

HBO Max arriverà finalmente anche in Europa tra il 2021 e il 2022, dopo circa due anni dal debutto negli Stati Uniti. L’Italia non è però tra i Paesi in cui la piattaforma di streaming di proprietà di WarnerMedia sarà disponibile, almeno per il momento.

L’approdo di HBO Max in Europa consisterà sostanzialmente in due fasi: il debutto vero e proprio ci sarà il prossimo 26 ottobre, ma soltanto in Svezia, Danimarca, Norvegia, Finlandia, Spagna e Andorra: sono questi i primi 6 paesi europei in cui il pubblico potrà abbonarsi al nuovo servizio streaming. Solo nel 2022, poi, HBO Max sarà disponibile in altri 14 Paesi che entrano a far parte del suo piano di espansione globale: in ordine rigorosamente alfabetico, le altre nazioni ad accogliere la nuova piattaforma saranno Bosnia ed Erzegovina, Bulgaria, Croazia, Repubblica Ceca, Ungheria, Moldavia, Montenegro, Macedonia del Nord, Polonia, Portogallo, Romania, Serbia , Slovacchia e Slovenia. Ed altri Paesi potrebbero accodarsi in seguito.

HBO Max farà il suo ingresso in Europa con un evento di lancio virtuale a ottobre, un’iniziativa che presenterà l’offerta di prodotti e contenuti, i prezzi e le modalità di abbonamento. Nell’offerta d’intrattenimento di alta qualità dello streamer ci saranno contenuti di vari marchi di WarnerMedia, tra cui Warner Bros., HBO, DC e Cartoon Network. I più attesi sono certamente i format di Max Originals statunitensi e internazionali, ovvero le nuove serie realizzate in esclusiva per la piattaforma, tra cui ad esempio il revival di Sex and The City attualmente in produzione, lo speciale Friends: The Reunion o la rivelazione di quest’estate The White Lotus.

A maggio di quest’anno HBO Max ha celebrato il suo primo anniversario dal lancio negli Stati Uniti, mentre a giugno il servizio è uscito per la prima volta dal territorio statunitense col lancio in 39 territori in America Latina e nei Caraibi. Ora la sfida è inserirsi in un mercato ricco di concorrenti nel Vecchio Continente. Johannes Larcher, capo di HBO Max International, ha definito lo sbarco di HBO Max in Europa “un momento storico“, ricordando alcuni dei titoli che saranno disponibili per gli abbonati: “I film e le serie WarnerMedia come Harry Potter, Game of Thrones e The Big Bang Theory sono consumati con passione dai fan di tutta Europa e HBO Max è stato creato per fornire loro l’esperienza di visione più intuitiva e conveniente per guardare questi e una vasta gamma di altri fantastici titoli“.

Tra i destinatari di HBO Max in Europa manca all’appello l’Italia: HBO Max non sarà disponibile per il pubblico italiano ancora per qualche anno e il perché è presto detto. Insieme a Germania e Austria, Uk e Irlanda, l’Italia non rientra nel novero di Paesi in cui sarà lanciata la piattaforma per via dell’accordo di esclusiva siglato nel 2019 da HBO con Sky per la distribuzione dei contenuti del marchio in tv e streaming. Questi Paesi dovranno aspettare almeno il 2025, anno in cui terminerà il contratto tra i due colossi dell’audiovisivo e HBO potrebbe decidere di non rinnovarlo per approdare anche in questi Paesi con il proprio servizio streaming. Come ha spiegato in precedenza in un’intervista al Financial Times il Ceo di WarnerMedia, Jason Kilar, quella di avere HBO Max anche in Paesi come il Regno Unito e la Germania è una “incredibile opportunità” su cui si sta ragionando, ma solo in prospettiva.

Fonte Articolo Originale

I contenuti presenti sul portale vengono pubblicati attraverso un sistema automatico, non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e i contenuti pubblicati. Il sito è solo a scopo informativo per semplificare la ricerca di tutte le attuali notizie in un unico portale. Se vuoi rimuovere questo articolo puoi contattarci sulla pagina Facebook.

Tutto notizie è un sito di notizie che offre principalmente notizie di Calcio, Gossip, serie Tv/Film, notizie di intrattenimento, notizie sui videogiochi, oroscopo e molto altro ancora. Aiutiamo gli utenti ogni mese a trovare le informazioni di cui hanno bisogno.

Condividi su: