Questa morbida mano robotica suona “Super Mario Bros” con un controller come un professionista

La morbida mano robotica di Sochol che suona un controller Nintendo
Ryan Sochol, Università del Maryland

I robot non sono esattamente nuovi e nemmeno le mani dei robot sono progettate per eseguire un compito specifico. Tuttavia, le morbide mani robotiche che possono giocare ai videogiochi con un controller lo sono! In effetti, questo da un gruppo di ricerca dell’Università del Maryland sta dimostrando di creare una dura concorrenza in Super Mario Bros.

Abilità di solito non è la prima parola che ti viene in mente quando pensi alle mani dei robot; la maggior parte sono rigidi e, beh, robotici (pensa: C-3PO o di Futurama piegatore). Ma il team, guidato dall’assistente professore di ingegneria meccanica Ryan Sochol, ha appena creato un nuovo tipo di mano robotica morbida con un design ad alta destrezza in grado di svolgere compiti che richiedono un po’ più di messa a punto.

Il team ha lavorato per creare una mano robotica morbida stampata in 3D con circuiti fluidici integrati. Ciò significa che la mano del robot avrebbe un sistema di tubi al suo interno che consentirebbe al liquido o all’aria di muoversi attraverso di essi come un modo per controllare movimenti specifici (simili all’idraulica) nei suoi attuatori, ovvero le sue “dita”.

Le dita hanno transistor fluidici che rispondono a diversi livelli di pressione in ingresso come mezzo di controllo, come il video sopra mostra con il controller Nintendo. Quindi, se non c’è pressione, non succede nulla e nessun pulsante viene premuto. Una pressione bassa fa muovere il primo dito della mano e muove Mario in avanti, mentre una pressione moderata fa correre Mario in avanti. Infine, con un’alta pressione, tutte e tre le dita premono verso il basso e consentono a Mario di correre e saltare.

Il team di ricerca ha scritto il codice che corrisponderebbe al primo livello in Super Mario Bros. e guida la mano attraverso il livello. Il risultato? Può battere il livello senza errori. Anche se il processo potrebbe sembrare su piccola scala, ci sono molte applicazioni mainstream super pulite che questa tecnologia potrebbe avere in futuro. Il progetto carta e i media sono open-source e disponibili su GitHub per chi è curioso.

attraverso Nerdista