Taranto, il lungo week end del MArTA

Condividi su:

il laboratorio di restauro del museo marta

Dal 24 al 26 settembre storia, ricerca, teatro, accessibilità

TARANTO – Sarà un lungo week end dedicato alla storia, alla ricerca e all’accessibilità quello che da venerdì 24, fino a domenica 26 settembre caratterizzerà le aperture straordinarie del Museo Archeologico Nazionale di Taranto.

Si comincia venerdì 24 settembre, con la Notte Europea dei Ricercatori e un programma che a partire dalle ore 14.30 e fino alla mezzanotte vedrà il MArTA protagonista in presenza di dibattiti, conferenze scientifiche, visite guidate e laboratori di archeologia sperimentale che metteranno in luce l’importante patrimonio di tesori custoditi all’interno di uno dei Musei archeologici più importanti del mondo.

Un “dietro le quinte” che grazie all’apporto dello staff scientifico del MArTA e di esperti provenienti da alcune prestigiose università italiane, porterà all’attenzione dei visitatori il fascino e il lavoro della ricerca indispensabile per la valorizzazione e la pubblica fruizione dei reperti del passato.

Eventi in presenza con alcuni collegamenti in live streaming sul sito/WebTV www.ern-apulia.it, in cui confluiranno le migliori testimonianze dei partner che dalla Puglia partecipano a questo evento internazionale, ovvero, oltre al Museo Archeologico Nazionale di Taranto – MArTA, l’ Università del Salento, l’Università di Bari e l’Università di Foggia, il Politecnico di Bari, il Centro Nazionale delle Ricerche, l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, la Fondazione Istituto Italiano di Tecnologia, l’Agenzia Nazionale per le Nuove Tecnologie, l’energia e lo Sviluppo Economico Sostenibile, l’Ente Ospedaliero Saverio De Bellis IRCCS, il Consorzio Interuniversitario Nazionale per la Scienza e Tecnologia dei materiali (INSTM), la Fondazione Centro-Euromediterraneo sui Cambiamenti Climatici (CMCC).

Sabato 25 e domenica 26 settembre sarà la volta, invece, delle Giornate Europee del Patrimonio, all’insegna del tema individuato quest’anno dal Consiglio d’Europa: “Heritage: all inclusive!” (Patrimonio Culturale: tutti inclusi!).

Due giornate di visite guidate, aperture straordinarie, spettacoli teatrali e iniziative digitali progettate con il massimo livello di attenzione verso l’accessibilità ai luoghi e ai contenuti culturali.

Sabato 25, dalle ore 20.00 alle ore 23.00, le visite guidate e le altre attività saranno con ingresso simbolico ad un euro (escluse le gratuità già previste per legge). Sono previsti inoltre laboratori, approfondimenti e visite tematiche, che in orari dedicati potranno avvalersi della traduzione simultanea in Lingua dei Segni Italiana (LIS) a cura di interpreti professionisti dell’Ente Nazionale Sordi ONLUS APS.

Saranno tre giorni che impegneranno tutto il nostro staff – spiega la direttrice del MArTA, Eva Degl’Innocenti – per condividere con i visitatori la storia, l’archeologia, lo studio dei reperti, partendo dalle persone che ogni giorno, con la loro competenza e la loro passione, assicurano la cura, la tutela e la valorizzazione dell’importante patrimonio culturale della nostra nazione.

Fonte diritti Articolo Originale

I contenuti presenti sul portale vengono pubblicati attraverso un sistema automatico, non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e i contenuti pubblicati. Il sito è solo a scopo informativo per semplificare la ricerca di tutte le attuali notizie in un unico portale. Se vuoi rimuovere questo articolo puoi contattarci sulla pagina Facebook.

Tutto notizie è un sito di notizie che offre principalmente notizie di Calcio, Gossip, serie Tv/Film, notizie di intrattenimento, notizie sui videogiochi, oroscopo e molto altro ancora. Aiutiamo gli utenti ogni mese a trovare le informazioni di cui hanno bisogno.

Condividi su: