The Walking Dead 11×08 – Sangue e morte

Condividi su:

Siamo all’ultimo episodio prima della pausa per il resto della stagione. Il titolo della puntata The Walking Dead 11×08 è “Sangue”, molto esplicativo e molto semplice. Il sangue, infatti, comincia a scorrere fin da primi minuti. Wells è il primo soldato sacrificabile di Pope che non accetta di mandare il signor Dixon perchè ancora troppo prezioso. Shaw se ne accorge subito ed è evidente che la sua fede nel leader sia altalenante, proprio come avevamo detto nelle scorse settimane.

Nelle scene iniziali è evidente che Pope stia ancora cercando di capire di che pasta sia fatto Daryl, ma considerandolo importante per Leah e per l’eventuale scontro con i nemici, sceglie di non mandare lui alla ricerca di un modo per allontanare i vaganti. E’ importante per Leah, e quindi non ancora sacrificabile, perché lei si getterebbe tra le fiamme e in mezzo a una mandria di zombie pur di stare con lui; a quel punto i soldati morti per il nemico sarebbero due. E’ importante nella strategia di avvicinamento perché se è vero che è solo un cane salvato, allora è vero anche che sarà difficile per lui mordere finché gode di così poca stima da parte del resto della banda.

The Walking Dead 11×08 – Vaganti

Sull’altro filone narrativo che ha sede ad Alexandria vediamo invece in atto una tempesta, una di quelle che non si vedevano da parecchio tempo.

La pioggia, il vento, il buio e il fuoco. La pioggia e il buio che rendono impossibile la vista, il vento e il fuoco che distruggono tutto. Il gioco di squadra, lo stringersi l’un l’altro, l’evidenza di edifici fragili che possono contenere le persone ma non possono tenere fuori i morti ci ricorda tanto quel benedetto fienile dopo la fuga da Terminus. Fu all’alba di quella notte tempestosa che Aaron fece la sua comparsa nel mondo di The Walking Dead donando una speranza e un appiglio in cui quasi nessuno poteva riuscire a credere più.

Ti ricordi cosa ha detto la mamma sulle tempeste?” “Che poi esce sempre il sole”

The Walking Dead 11×08 – Judith

Nell’episodio non vediamo la fine della tempesta, è ovvio. Come ogni finale (di metà stagione o di stagione intera non importa) deve lasciare qualcosa in sospeso, qualcosa su cui riflettere, qualcosa da immaginare. L’immaginazione ci lascia a due bambine chiuse in uno scantinato che si sta allagando e dalla cui unica via di fuga non possono scappare loro, ma possono entrare i morti. L’immaginazione ci lascia a Lydia in corsa su per le scale perché il primo livello di protezione della casa è saltato. L’immaginazione ci lascia a Negan e Maggie, completamente in balia dell’arma studiata dai Mietitori.

Queste sono tutte le storie a cui dovremo trovare un proseguimento nella prossima parte della stagione. Nel frattempo la paura e ciò in cui crediamo ci deve fortificare, proprio come ha detto Judith. Ci sono tanti dettagli da cogliere nell’episodio che rappresentano quel “sole” alla fine della tempesta. Sono i dettagli come Connie che afferma di voler combattere al fianco di Carol, come Virgil che dà forza a Judith parlando di come riveda Michonne in lei, Daryl che si ferma e dice la verità a Leah e anche la frase di Leah stessa dopo aver ucciso Pope “si era dimenticato quello che contava davvero, non la guerra, ma la gente“.

The Walking Dead 11×08 – Leah/Shaw

In questo ultimo episodio prima della pausa quindi The Walking Dead ci parla ancora una volta della famiglia, di quanto si sia disposti a perdere o a lasciare pur di vederla al sicuro. Aaron dice a Gracie di non poter chiedere a qualcuno di fare qualcosa che lui in primis non farebbe e così Leah non lascia a Daryl la possibilità di uccidere Pope al posto suo, perchè anche lei pensa che non sia più giusto il suo modo di agire. La storia tra i due quindi si conclude così, perché ognuno ha scelto la propria famiglia e le loro famiglie sono in guerra tra di loro. Non ci sono altre cose che possano mettersi in mezzo, nemmeno l’amore e la fiducia reciproca.

Vi invitiamo a passare dalla nostra gemellata The Walking Dead ITA Family sulla loro pagina Facebook.

Non dimenticatevi di passare anche dai nostri amici di: Caryl Italia e Dwighty Boy – Austin Amelio Italia, The Walking Dead Italia, FIGHT the Dead. FEAR the living – The Walking Dead gdr


Fonte diritti Articolo Originale

I contenuti presenti sul portale vengono pubblicati attraverso un sistema automatico, non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e i contenuti pubblicati. Il sito è solo a scopo informativo per semplificare la ricerca di tutte le attuali notizie in un unico portale. Se vuoi rimuovere questo articolo puoi contattarci sulla pagina Facebook.

Tutto notizie è un sito di notizie che offre principalmente notizie di Calcio, Gossip, serie Tv/Film, notizie di intrattenimento, notizie sui videogiochi, oroscopo e molto altro ancora. Aiutiamo gli utenti ogni mese a trovare le informazioni di cui hanno bisogno.

Condividi su: